Strumenti personali
Tu sei qui: Portale Comunicati stampa PRIMA GARA ENDURANCE DEL 2012.

PRIMA GARA ENDURANCE DEL 2012.

PRIMA GARA ENDURANCE DEL 2012.

300 km Vallelunga.

Terza sfida per il Tricolore Autostoriche, che nel weekend di fine aprile, si è disputata nel circuito romano di Vallelunga per il primo ritrovo “endurance” della stagione.

Per l’accoppiata Zardo/Casoni si tratta della seconda gara dopo il debutto di “Martina” ad Adria, il 15 aprile.

Fine settimana in stile “tour de force”. In tempi record è stata ricostruita la Porsche 3000 RSR gruppo 4, vincitrice del campionato 2011, in quanto vi era ancora molta incertezza su che auto usare per la gara romana.

Le prove libere del sabato mattina hanno visto scendere in campo Denny a bordo della “new entry” per controllare il settaggio dell’auto.

Durante le prove sono stati riscontrati dei problemi al turbo, prontamente risolti per permettere al compagno di squadra, il Cavalier Casoni, di prendere confidenza con l’auto.

In seguito si è deciso di provare anche la veterana RSR per verificare i lavori di sviluppo dei mesi precedenti. Anche qui è stato riscontrato un problema all’acceleratore che ha causato un rientro rallentato e l’immediata sistemazione. 

Anche il sabato, dunque, giornata intensa.

Tempo di verifiche tecniche e subito di qualifiche. Due i turni previsti.

Il primo turno spetta al Cav. Casoni che si rende autore di un incoraggiante terzo tempo a 5,5 secondi dal primo: Massimo Guerra. Affaticato ma soddisfatto cede l’auto al pilota Zardo che si occuperà della seconda tornata di qualifiche.

Tra una qualifica e l’altra c’è qualche ora per studiare i dati.

Arriva già il tempo di seconda sessione affidata a Denny che si dedica al rodaggio delle gomme e alla ricerca del miglior assetto senza pensare alla posizione che riesce comunque a ottenere “involontariamente” piazzandosi in testa davanti a Guerra, di due secondi.

Dunque prima pole per il neonato team DRACE. Atmosfera serena quella che si respira nella giornata di gara.

Essendo una gara endurance, una 300 km, la squadra opta per un ritmo non esasperante per l’auto e dunque per la salvaguardia di motore e pneumatici, in modo particolare dei posteriori per l’esuberante potenza del motore. 

I primi cinque giri sono stati determinanti per la terza posizione, dovuta a problemi con le gomme.

Successivamente l’auto si è stabilizzata permettendo di arrivare al secondo posto, sorpassando Sordi saldamente ancorato alla sua posizione e arrivare a 25 secondi dal rivale Guerra in testa alla gara.

Consapevole di consegnare un’auto in perfette condizioni, dopo 28 giri, Denny effettua l cambio pilota.

Il Cavaliere decide per un ritmo regolare e si piazza in terza posizione assoluta.

Alla volta dei 20 minuti di gara, riprende la guida dell’auto Denny.

Nonostante il divario molto importante accumulato, il driver decide di mettere alla prova la macchina, sottoponendola a un ritmo sostenuto.

Purtroppo dopo un solo giro un cedimento meccanico impedisce di concludere la gara.

Bilancio tutto sommato positivo: pole in qualifica e secondo giro più veloce in gara.

Per il prossimo appuntamento rimandiamo al 6 maggio in occasione dell’Histo Cup, gara di campionato tedesco, all’ Autodromo di Franciacorta.

 

Ufficio Stampa

Martini S.

 
Azioni sul documento
« novembre 2018 »
novembre
lumamegivesado
1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930

Visitatori unici dal
20 marzo 2008