Strumenti personali
Tu sei qui: Portale Comunicati stampa Il week-end “europeo” del team Drace

Il week-end “europeo” del team Drace

In terra croata, a pochi chilometri dal confine italiano, è andata in scena lo scorso fine settimana la trentottesima edizione della Buzetski Dani. Alla tappa conclusiva del Campionato Europeo della Montagna, la squadra Drace ha dato il massimo mettendo in campo tutta la sua professionalità per dare la miglior assistenza ai quattro piloti facenti parte del team che prendevano il via a questa manifestazione.

Tra le autostoriche Roberto Dal Cin ha mantenuto un ritmo costante che gli ha consentito di portare a termine una buona prova. Al volante della potente De Tomaso Pantera, il pilota della Bologna Squadra Corse ha ottenuto un buon terzo posto di 2° raggruppamento, terzo di classe oltre 2000 e secondo nella classifica riservata all’Alpe Adria Hill Climb Cup Historic.

Nuova prestazione al vertice per Luca Gaetani autore di una prova maiuscola su di un tracciato a lui del tutto nuovo. Al volante della Ferrari 458 GT3, il padovano di Vimotorsport si è aggiudicato la vittoria del gruppo GT e della classe oltre 3000 andando a firmare anche il nuovo record di categoria abbassando il precedente di ben tre secondi.

Riscontri positivi arrivano anche per Bruno Jarach che, alla guida della Lamborghini Huracan GT3, si è espresso con una performance tutta in crescendo che gli ha permesso di chiudere in quarta posizione di gruppo GT e di classe oltre 3000.

Gara decisamente difficile per Denny Zardo, impegnato nel gruppo E2-SC a bordo della Norma M20 FC coi colori della scuderia Best Lap. Sabato, nella sessione di prove, il trevigiano ha preso confidenza col veloce percorso d’oltralpe che lo ha visto al via l’ultima volta nel 2003 incassando un sesto ed un secondo posto assoluto. Visti i risultati della giornata precedente che facevano ben sperare per la gara, Zardo parte deciso, ma, un contatto con le barriere di protezione prima ed un muro poi, lo costringono ad alzare bandiera bianca e a rinunciare ad ogni velleità di gloria.

 

 

Cristina

Azioni sul documento